Collana Archeologia delle Regioni d'Italia. Collana diretta da Sergio Rinaldi Tufi

Molise
Andrea Ceccarelli, Gerardo Fratianni (eds.)

(BraDypUS Communicating Cultural Heritage, Roma 2017)

Un volume che è insieme punto di arrivo e di partenza, sintesi rigorosa sulle ricerche archeologiche in regione e al contempo strumento per rifondare le basi di una conoscenza del territorio attenta e consapevole della sua natura aspra e generosa. Le pagine di Molise non sono solo frutto di esperienze pluriennali di ricerca d'archivio e lavoro sul campo, coerentemente ordinate secondo l'indice, ma esprimono un punto di vista più ampio, attraverso cui le vicende regionali mostrano chiaramente, a più riprese attraverso i secoli, il ruolo chiave dell'integrazione tra popoli. Presentazione di Sergio Rinaldi Tufi. La ricchezza dell'apparato fotografico è stata resa possibile in virtù della concessione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Molise; alla stampa ha invece contribuito l'Istituto Regionale Studi Storici del Molise "Vincenzo Cuoco".


Indice

  • Premessa dell’editore
  • Prefazione (Sergio Rinaldi Tufi)
  • Introduzione
  • I. Il Molise: territorio, ambiente e paesaggio (A. Ceccarelli, G. Fratianni)
    • I.1. La dorsale appenninica e le valli fluviali
    • I.2. La fascia adriatica
  • II. Il quadro storico
    • II.1. Preistoria e Protostoria (A. Ceccarelli)
      • II.1.1. La scoperta del giacimento di Isernia: il Paleolitico (da 2,5 milioni a 10.200 anni BP)
      • II.1.2. I rivolgimenti culturali: il Mesolitico (c.a 8200 a.C.-c.a. 5500 a.C.)
      • II.1.3. Le comunità umane si fanno stanziali: il Neolitico (c.a. 5500-3300 a.C.)
      • II.1.4. La diffusione dell’economia pastorale: l’Eneolitico (c.a. 3300-2300 a.C.)
      • II.1.5. La stabilizzazione dell’insediamento, l’accumulo del surplus, la crescita demografica: l’età del Bronzo (2300-1020 a.C.)
      • II.1.6. Alle soglie della storia: la prima età del Ferro (1020-700 a.C.)
      • II.1.7. L’embrione di un ethnos: la seconda età del Ferro (700-500 a.C.)
    • II.2. I Sanniti (A. Ceccarelli)
      • II.2.1. La nascita di un popolo, la formazione di uno stato
      • II.2.2. Lo scontro con Roma: dalle Guerre Sannitiche al Bellum Sociale
    • II.3. L’età romana (G. Fratianni)
      • II.3.1. La presenza di Roma in territorio italico e la romanizzazione del Sannio
      • II.3.2. L’età imperiale
    • II.4. Il Sannio molisano tra Tarda Antichità e Alto Medioevo (G. Fratianni)
    • II.5. Il Medioevo. La nascita della Contea di Molise (G. Fratianni)
  • III. Preistoria e protostoria: materiali, siti, culture (A. Ceccarelli)
    • III.1. Il Paleolitico
      • III.1.1. Isernia, La Pineta
      • III.1.2. Gli altri giacimenti regionali
    • III.2. Il Mesolitico
    • III.3. Il Neolitico
      • III.3.1. Il Neolitico Antico e la facies della ceramica impressa
      • III.3.2. Il Neolitico Recente e le facies di Catignano e Ripoli
    • III.4. L’età del Rame
    • III.5. L’età del Bronzo
      • III.5.1. L’età del Bronzo Antico
      • III.5.2. La facies appenninica e subappenninica (età del Bronzo media e recente)
      • III.5.3. Il Bronzo Finale. L’insediamento di Campomarino
    • III.6. La prima età del Ferro
      • III.6.1. Il Molise interno
      • III.6.2. La fascia costiera
    • III.7. La seconda età del Ferro
      • III.7.1. Il Molise interno
      • III.7.2. La fascia costiera
  • VI. I Sanniti: Pentri e Frentani (A. Ceccarelli)  
    • IV.1. Società, economia e cultura materiale
    • IV.2. Organizzazione e controllo del territorio
      • IV.2.1. I percorsi della transumanza
      • IV.2.2. I sistemi difensivi: i recinti fortificati, le fortificazioni e gli oppida
    • IV.3. I centri sannitici
      • IV.3.1. Monte Vairano
      • IV.3.2. Sepino
      • IV.3.3. Boiano
      • IV.3.4. Venafro
      • IV.3.5. L’area frentana
      • IV.3.6. I centri e gli insediamenti minori
      • IV.3.7. Aquilonia (?)
    • IV.4. I santuari
      • IV.4.1. Pietrabbondante
      • IV.4.2. Vastogirardi
      • IV.4.3. Campochiaro
      • IV.4.4. San Giovanni in Galdo
      • IV.4.5. San Pietro in Cantoni (Sepino)
      • IV.4.6. Il santuario della tabula di Agnone
  • V. L’età romana (G. Fratianni)
    • V.1. Territorio e città. La trasformazione del paesaggio in età romana
      • V.1.2. Il nuovo assetto territoriale: viabilità e centri urbani
    • V.2. Le città romane
      • V.2.1. Aesernia
      • V.2.2. Venafrum
      • V.2.3. Saepinum
      • V.2.4. Terventum
      • V.2.5. Larinum
      • V.2.6. Bovianum
      • V.2.7. Fagifulae
    • V.3. Extra moenia: le ville, i vici e i centri minori
  • VI. Città e territorio tra Tardoantico e Alto Medioevo: uno scenario mutato (G. Fratianni)
    • VI.1. Le necropoli di Campochiaro: Vicenne e Morrione
    • VI.2. San Vincenzo al Volturno
  • VII. Musei archeologici
    • VII.1. Provincia di Campobasso
      • Campobasso, Museo Sannitico
      • Altilia, Museo Archeologico di Saepinum
      • Baranello, Museo Civico “Giuseppe Barone”
      • Boiano, Museo Civico
      • Larino, Museo Civico
    • VII.2. Provincia di Isernia
      • Isernia, Museo Nazionale di Santa Maria delle Monache
      • Isernia, Museo del Paleolitico “La Pineta”
      • Venafro, Museo Archeologico
  • VIII. Principali aree e monumenti di interesse archeologico
    • VIII.1. Provincia di Campobasso
      • Sepino, città romana di Saepinum
      • Sepino sannitica (cittadella fortificata)
      • Campochiaro, santuario di Ercole
      • Monte Vairano, abitato fortificato
      • San Giovanni in Galdo, santuario sannitico
      • Santa Maria di Canneto, villa rustica
      • Larino, città romana di Larinum
    • VIII.2. Provincia di Isernia
      • Pietrabbondante, santuario sannitico
      • San Vincenzo al Volturno, abbazia
      • Vastogirardi, tempio italico
      • Venafro, città romana di Venafrum
      • Isernia, città romana di Aesernia
  • Abbreviazioni Bibliografiche
  • Referenze Iconografiche

Si prega di indicare sempre al momento dell'acquisto il codice fiscale (e la partita IVA se disponibile) per la corretta compilazione della fattura di vendita.

La spedizione dei volumi in tutta Italia viene effettuata con modalità piego di libro raccomandato. A tutti i pagamenti di volumi cartacei verrà pertanto addebitata la spesa supplementare di 4,63 euro e al momento della spedizione al cliente verrà inviata per email il codice di tracciamento.

È comunque possibile usufruire della spedizione gratuita di piego di libro semplice, ma l'Editore non si assume nessuna responsabilità per l'eventuale mancata consegna.

Per informazioni sui costi delle spedizioni fuori Italia siete pregati di contattarci all'indirizzo email info@bradypus.net.

Compra/Scarica | Buy/Download
Scopri gli sconti su tutte le vendite dei libri cartacei!